Facciate esterne -

Facciate ventilate, una soluzione sostenibile

Con performance superiori, le superfici ceramiche Laminam sono perfette per realizzare facciate che consentano isolamento acustico ed efficienza energetica.

Rivoluzionare la progettazione delle facciate degli edifici con leggerissime lastre ceramiche in grande formato e minimo spessore: questo ha reso Laminam uno dei principali player del settore, conosciuto in tutto il mondo grazie alla sua capacità di coniugare creatività e innovazione tecnologica. L’applicazione delle lastre ceramiche Laminam nell’architettura dei prospetti ha infatti permesso di aprire nuove e suggestive strade dal punto di vista estetico, ingegneristico, logistico e della sostenibilità ambientale.

Le pareti esterne di un edificio possono essere rivestite in tre differenti modalità tecniche: su involucro esterno intonacato, con sistema a cappotto e in facciata ventilata. La terza soluzione, che crea un’intercapedine tra il rivestimento e la parete esterna dell’edificio, è quella che assicura il maggior isolamento acustico e termico e la massima durata dei materiali che compongono i muri perimetrali, perché li protegge dalla corrosione naturale dovuta agli agenti atmosferici.

La facciata ventilata, una vera e propria seconda pelle dell’edificio, è la soluzione per eccellenza adottata dai progettisti che hanno improntato la loro linea di condotta professionale ai principi della bioarchitettura. Essa consente, infatti, di massimizzare l’efficienza energetica degli edifici rendendoli estremamente sostenibili dal punto di vista ambientale.

In inverno, lo spazio vuoto fra le pareti esterne e la struttura metallica di sostegno delle facciate ventilate contribuisce all’isolamento termico del fabbricato. In estate, invece, grazie all’effetto camino, assicura un inferiore surriscaldamento del perimetro degli edifici e quindi un uso minore dell’aria condizionata, con conseguente abbassamento dei consumi e delle emissioni inquinanti nell’atmosfera.

Le facciate ventilate, inoltre, offrono una versatilità di utilizzo molto maggiore potendo essere adattate anche a edifici già esistenti senza dover intervenire in maniera radicale dal punto di vista architettonico sui muri esterni. L’installazione delle lastre ceramiche Laminam, rinforzate con uno strato di fibra di vetro sul retro, è facilitata dallo spessore ridotto, dalla loro leggerezza e dalle grandi dimensioni. Si riducono così le esigenze di trasporto, i costi logistici e i tempi operativi, limitando di conseguenza l’impatto sull’ambiente.

La posa delle finiture selezionate sulla struttura metallica di sostegno, realizzata lungo il perimetro esterno degli edifici e a essi a sua volta ancorata, può essere effettuata con sistemi meccanici o chimici. Aiutare a individuare la soluzione più adatta fa parte dei servizi di consulenza architettonica e ingegneristica proposti dall’ufficio Project Engineering di Laminam, che offre supporto sia in fase di scelta dei materiali sia successivamente in fase di applicazione.

Grazie ai vantaggi che ne derivano, la conversione a facciata ventilata del prospetto di un edificio preesistente è in grado di incrementare il valore di un immobile. Attualmente la sua realizzazione si inserisce sia tra gli interventi che usufruiscono del Bonus Facciate in vigore, una detrazione del 90% prevista per le spese sostenute per il restauro o il recupero dei muri esterni degli edifici, sia tra gli interventi di isolamento termico degli involucri esterni, previsti nel Superbonus 110%.

Oltre ai vantaggi di applicazione descritti, le lastre ceramiche Laminam hanno caratteristiche tecniche intrinseche che le rendono particolarmente adatte al loro uso nei rivestimenti esterni. Hanno un’elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche, ai prodotti chimici, all’usura e all’abrasione. Inibiscono inoltre lo sviluppo di microorganismi, sono antiassorbenti e resistono agli shock termici e ai raggi UV, non modificano perciò nel tempo né le loro caratteristiche dimensionali né le loro proprietà cromatiche.

L’ampio catalogo di Laminam, che annovera superfici ispirate alle pietre naturali, al legno, alla seta, ai metalli, alla calce e ai cementi, offre un variegato panorama di soluzioni stilistiche e materiche per soddisfare qualsiasi esigenza estetica e tattile. Grazie alla sua attitudine alla ricerca e alla perfezione, Laminam può offrire nuove superfici ceramiche naturali ed ecocompatibili, prodotte con processi industriali sostenibili, per consentire agli architetti di progettare senza alcun limite, se non quello dell’immaginazione, il mondo di domani.