Top cucina e Top bagno -

Laminam in cucina, superfici ceramiche antibatteriche con performance superiori per un design esclusivo e raffinato

La cucina è l’ambiente più vissuto e amato della casa in questi ultimi anni. Da luogo un po’ defilato, dedicato a trascurabili momenti di operatività, la cucina  è diventata un ambiente leader: polivalente, versatile, dove riunire famigliari e amici.

Complici anche stagioni di food reality di successo, chef alla ribalta mediatica e una rivalutazione del tempo vissuto tra le pareti domestiche, la cucina oggi è un ambiente ibrido, caratterizzato da una doppia anima, particolarmente sorprendente e seduttiva se realizzata con superfici in ceramica.

Da un lato, nella disposizione planimetrica, le divisioni nette tendono a sfumare e lo spazio cucina si stempera nel living, assumendone le caratteristiche di comfort e relax. Dall’altro, la cucina mantiene alto il livello di attenzione nei confronti di una funzionalità profonda, ed esprime la sua identità di “laboratorio” dove sono richieste la massima igiene ed efficienza.

In quest’ottica, i materiali di finitura svolgono un ruolo importante nel definire il carattere estetico dell’arredo. E qui la vera novità sono i materiali più avanzati, che coniugano ricerca tecnologica, sostenibilità e risultati formali. Come i prodotti in ceramica Laminam, straordinaria risorsa materica che parla l’affascinante linguaggio di un futuro che trae ispirazione dalla natura e dalla storia della tradizione architettonica italiana.

Le superfici ceramiche Laminam evocano infatti suggestioni estetiche provenienti dal mondo delle pietre e dei legni, da quello dei tessuti, dalle intense cromie dei metalli sottoposti agli effetti del tempo e degli agenti atmosferici. Ma sottendono anche un universo prestazionale di eccezionale valore senza tradire l’identità green dell’azienda: sono infatti compatte, prive di porosità e quindi impermeabili, antimacchia, inodori, resistenti al calore e al gelo, alle dilatazioni, a graffi e abrasioni profonde, ai raggi UV, ai prodotti chimici e infine estremamente facili da pulire con i normali detergenti in commercio.

Prodotte con materie prime naturali, le finiture Laminam sono realizzate attraverso un processo di sinterizzazione, con temperature superiori ai 1200°C, che le rende batteriostatiche. Test di laboratori accreditati hanno dimostrato che sono in grado di inibire fino al 93% la presenza di batteri, funghi e muffe sulle proprie superfici senza interventi aggiuntivi. Le loro ampie dimensioni riducono poi al minimo la presenza di fughe, un punto critico dal punto di vista igienico.

Le superfici ceramiche Laminam, ideali quindi come piani di appoggio o di lavoro in cucina, grazie alle loro qualità intrinseche sono state le prime al mondo ad avere ottenuto dall’autorevole Nsf (American National Standard for Food Equipment) la certificazione “Solid Surfacing for Food Zone” per il contatto con gli alimenti.

Scopri di più sulla certificazione NSF

Per incrementare le già elevate prestazioni delle finiture standard, Laminam ha messo a punto una serie di trattamenti bioattivi, applicabili a gran parte delle superfici in catalogo, che riducono fino al 99,9% la proliferazione di batteri, funghi e muffe, permettendo anche la degradazione delle sostanze inquinanti nell’aria in interni ed esterni (con rilascio di ossigeno), facilitando così ulteriormente la pulizia quotidiana.

Grazie alla vastissima gamma in termini di effetti materici e cromie e alla varietà di spessori, oggi è possibile sviluppare qualsiasi progetto ricorrendo solo alle superfici ceramiche Laminam. Il risultato è “Laminam Effect”, una nuova concezione del design che permette di realizzare ambienti personalizzati ed esclusivi dove l’eleganza delle soluzioni si integra con un elevato livello di sicurezza e qualità tecnologica per disegnare la cucina del futuro.

Vuoi saperne di più?

Scopri dove comprare

Contattaci