-

Evoluzione Sostenibile

Il 5 novembre a Borgo Val di Taro abbiamo festeggiato il raddoppio del nostro impianto produttivo con un grande evento.

Nella giornata di venerdì la nostra sede produttiva è diventata location di festeggiamenti, un’occasione di condivisione importante con chi ci ha aiutato a raggiungere questo grande traguardo.
Qui vi raccontiamo i momenti più significativi di uno dei giorni più importanti del nostro 2021, perché ogni obiettivo raggiunto è una gioia da condividere con voi.

Il 5 novembre scorso a Borgo Val di Taro, 150 persone tra rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, esponenti del mondo imprenditoriale ed economico-finanziario, dipendenti, fornitori e giornalisti, hanno festeggiato insieme il raddoppio dell’impianto produttivo Laminam durante l’evento “Evoluzione Sostenibile”.

Abbiamo pensato e realizzato l’evento con un’attenzione particolare per l’ambiente e il territorio. La volontà di Laminam di ridurre l’impatto ambientale è stato il fil rouge di tutta l’organizzazione. No agli oggetti usa e getta in plastica, sì alla carta riciclata per tovagliolini e badge stampa.  Le informazioni, come il programma dell’evento o gli inviti sono stati veicolati attraverso supporti digitali e per le decorazioni floreali abbiamo scelto piante in vaso, che verranno a breve ripiantumate.

A fare gli onori di casa, il nostro CEO Alberto Selmi, seguito dagli interventi del Managing Partner di Alpha Group Edoardo Lanzavecchia, del Presidente di Confindustria Ceramica Giovanni Savorani e, in chiusura, del Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Accomunati dalla percezione di aver contribuito al raggiungimento di un obiettivo importante, hanno riempito l’atmosfera di confidenzialità ed entusiasmo. Quell’entusiasmo fresco che si prova per i traguardi che in realtà sono inizi, lo stesso entusiasmo che ormai vent’anni fa portò Laminam a rivoluzionare il mondo ceramico applicato all’architettura, reinventando formati e spessori.

 Tra uno sguardo ai risultati del presente e una riflessione sulle sfide del futuro, Alberto Selmi ha parlato del processo di crescita che coinvolge Laminam ormai da alcuni anni: da produttrice di lastre ad azienda leader del complesso mondo delle Superior Natural Surfaces per l’Architettura e il Design, sempre più vicina ai nostri clienti, ispirando chiunque desideri dare forma a luoghi dell’abitare e del lavorare: architetti, designer, persone.

Nel suo discorso ai presenti, il nostro CEO ha evidenziato alcuni punti: 

  • Il lockdown non ci ha fermati.

Ce lo dicono i numeri: nel 2020, l’anno della pandemia, del lockdown e dell’immobilità, il fatturato si è assestato ai livelli del 2019, ma già nei primi 9 mesi del 2021 ha registrato una crescita del +43% rispetto ai primi nove mesi del 2019, confermando previsioni estremamente positive per la fine dell’anno. 

  • L’evoluzione sostenibile è un progetto

Il processo di evoluzione di Laminam non si ferma al semplice riposizionamento del brand, ma si irradia in un piano di sviluppo ben definito e che si svela nelle “tre linee guida rivolte all’eccellenza”: la trasformazione digitale, l’internazionalizzazione, e l’innovazione sostenibile nelle sue dimensioni economiche, ambientali e sociali.

  • La digitalizzazione va di pari passo con l’internazionalizzazione.

La digitalizzazione si traduce in un importante investimento in professionalità e tecnologie digitali, mentre il concetto di internazionalizzazione prende le mosse da un avvicinamento sostanziale dell’azienda alle persone, ovunque esse siano. Non dimentichiamoci che Laminam è vera e propria ambasciatrice del design italiano, con uno stabilimento produttivo in Russia, 10 filiali commerciali e numerosi poli logistici e showroom in tutto il mondo.

  • Innovare in modo sostenibile è una scelta

All’innovazione sostenibile Laminam crede talmente tanto che gli ha riservato un piano di investimenti da oltre 50 milioni dedicato all’ampliamento e rinnovamento degli stabilimenti attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative sviluppate insieme ai principali fornitori e partner. Dal prodotto alle persone, dai processi alla supply chain: tutto in Laminam è pensato e realizzato per misurare e contenere il proprio impatto, garantire la salute e la sicurezza dei dipendenti, creare e innovare i prodotti in maniera eco-sostenibile e agire nel rispetto del territorio.

  • Le persone sono il cuore di Laminam

Non ci sarebbe Laminam senza tutte le donne e gli uomini che, dentro e fuori l’azienda, lavorano ogni giorno per migliorarla, ognuno secondo le proprie specificità professionali. Consideriamo un po’ di numeri: negli ultimi 9 mesi, Laminam ha visto aumentare di 100 unità il numero dei suoi dipendenti, per un totale di circa 700 persone, delle quali 500 in Italia. Negli stabilimenti italiani il numero delle dipendenti donna rappresenta quasi il 40% del totale, una percentuale superiore alla media del settore ceramico, così come è alta la percentuale di giovani. Al di là dei confini aziendali, l’innovazione sostenibile a marchio Laminam si radica nel territorio e coinvolge le istituzioni e le comunità di cui fa parte e nelle quali opera.

Dopo gli interventi dei restanti relatori, tutti gli ospiti, organizzati in piccoli gruppi, hanno preso parte a un tour guidato dell’impianto produttivo in funzione.
A coronamento del tutto, il lauto pranzo a buffet con prodotti tipici del territorio, per valorizzarne le specificità e incoraggiare un’agricoltura naturale a km 0.
I rifiuti sono stati ridotti all’indispensabile e differenziati grazie alla fornitura da parte dell’amministrazione comunale di appositi contenitori dedicati alla raccolta dell’umido per dare vita a concimi biologici.

È così che vogliamo proseguire il nostro modo di fare impresa in maniera sostenibile: consci dell’impatto che abbiamo sul mondo.